, Cannabis And the Fight Against Multiple Sclerosis, Hempotheka

Affrontare gli effetti fisici e neurologici della sclerosi multipla può essere abbastanza straziante, una nuova ricerca mostra come i malati di SM spesso si rivolgano alla cannabis per ottenere sollievo.

Mentre la ricerca è sempre in corso, è già stato scritto molto sulla cannabis come aiuto nell'aiutare con problemi del sonno, depressione, ADD, come possibilmente potenti proprietà antitumorali, la capacità di aiutare a regolare la pressione sanguigna e come aiuto immunologico a causa di le sue proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali. L'elenco continua per quanto riguarda le ricerche già svolte o in corso che indicano CBD (e cannabinoidi in generale) come estremamente utili nel trattamento di diversi disturbi medici.

L'idea che la cannabis sia utile per chi soffre di sclerosi multipla non è nuova. Ci sono stati studi condotti su questo argomento nel corso degli anni e un corpus crescente di ricerche mediche a supporto della teoria.

Che cos'è la sclerosi multipla?

Sclerosi multipla (SM) è una malattia del sistema nervoso centrale in cui il sistema immunitario del paziente attacca la mielina che ricopre le loro cellule nervose. Il nome di una malattia che fa questo è una malattia demielinizzante. La mielina è importante perché forma una copertura sulle cellule nervose che consente agli impulsi elettrici di trasferirsi efficacemente tra le cellule nervose.

Il danno a questa mielina può quindi causare tutti i tipi di problemi di trasmissione in cui gli impulsi vengono rallentati o non riescono a passare correttamente o affatto. Questo danno alle cellule nervose provoca diversi sintomi come sensazioni di formicolio, sensazioni di bruciore, dolore cronico, intorpidimento, problemi di equilibrio e coordinazione, problemi di controllo della vescica, problemi di vista (spesso cecità in un occhio) e affaticamento.

Dove e come si manifesta esattamente la sclerosi multipla è ancora un mistero. Fino ad ora non esiste una cura per la sclerosi multipla e coloro che ne soffrono vengono lasciati per trovare i modi migliori per gestire i loro sintomi. La SM è molto più diffusa nelle donne e si manifesta generalmente quando una persona ha un'età compresa tra 20 e 40 anni. Circa 2,5 milioni di persone ne soffrono a livello globale, alcuni dei quali sperimentano ciò che viene chiamato "SM remittente recidivante" che è quando i sintomi di una persona vanno e vengono nel tempo, causando essenzialmente ricadute dei sintomi.

Poiché la sclerosi multipla è una malattia in cui il corpo sta attaccando se stesso e danneggiandosi, è conosciuta come una malattia autoimmune. La causa di queste malattie non è nota, ma condividono tutte le caratteristiche comuni di un sistema immunitario mal funzionante che provoca danni al corpo. Altri esempi di malattie autoimmuni sono la celiachia, l'artrite reumatoide, la malattia di Grave e il diabete di tipo 1, per citarne solo alcuni.

Ricerche precedenti

L'idea di utilizzare la cannabis per la SM non è affatto nuova. In effetti, un 2004 randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo studia, è stato fatto per indagare proprio su questo. Gli investigatori hanno usato un estratto medicinale a base di cannabis (CBME) per verificare se ha prodotto benefici per chi soffre di sclerosi multipla rispetto a un placebo. Tra i partecipanti c'erano 160 pazienti che avevano tutti problemi sostanziali con spasticità, tremori, dolore, problemi di controllo della vescica e spasmi.

I risultati sono stati interessanti e hanno mostrato risultati attraverso una scala analogica visiva (misura la frequenza e l'intensità di un sintomo), oltre a guardare il livello di affaticamento, disabilità, umore, capacità cognitive del paziente e il modo in cui ha dormito. In seguito all'uso dell'estratto di cannabis, c'è stata una riduzione del punteggio dei sintomi primari da una media di 74,36 a una media di 48,89.

Con il placebo è sceso anche da 74,31 a 54,79. Mentre anche il gruppo placebo ha mostrato una riduzione dei sintomi, il gruppo con estratto di cannabis ha mostrato una quantità maggiore.

Nuova ricerca

All'inizio di questo mese, è stato pubblicato uno studio chiamato Uso di cannabis nelle persone con sclerosi multipla e spasticità: un'analisi trasversale. In questo studio, gli investigatori hanno esaminato l'uso di cannabis tra le persone con sclerosi multipla che hanno problemi di spasticità. Lo studio è stato condotto utilizzando l'auto-segnalazione dei pazienti. Diversi punti chiave differenti di informazione sono interessanti quando si guarda questo particolare gruppo di persone. Lo studio ha rilevato quanto segue:

  • 36% usano regolarmente la cannabis
  • 54% hanno usato la cannabis in generale
  • 58% di coloro che usano la cannabis, la usano quotidianamente
  • 79% ha riferito che la cannabis è utile per aiutare con la spasticità
  • 26% usano cannabis prescritta
  • 85% dei partecipanti ha affermato che la cannabis è stata utile per il dolore
  • 55% ha utilizzato applicazioni topiche di cannabis, 52% ha riferito di somministrare con edibili
  • 26% usa la cannabis insieme ai farmaci prescritti per affrontare la spasticità
  • 79% di coloro che usano la cannabis usano diversi modi per somministrarla

Studi di auto-segnalazione come questo sono spesso interessanti perché mostrano ciò a cui le persone con problemi graviteranno naturalmente. Quando le persone sono malate, generalmente scelgono l'opzione migliore per sentirsi meglio e resteranno fedeli a questo, anche se ricevono altre soluzioni mediche.

È anche interessante vedere come usano la cannabis e come la vedono influenzare i loro sintomi. L'auto-segnalazione non è sempre il modo migliore per ottenere informazioni e ha le sue insidie, ma spesso può mostrare un modello di comportamento e in questo caso mostra un modello di malati di SM con problemi di spasticità che scelgono di usare la cannabis per aiutare con i loro sintomi.

Sicurezza dell'uso di cannabis per la sclerosi multipla

Una delle domande che tende a sorgere quando si guarda al consumo di cannabis e alla sclerosi multipla è la sua sicurezza. Questa domanda, ovviamente, è prevalente quando si guarda a qualsiasi tipo di trattamento, ma in questo caso particolare, poiché la cannabis ha una certa reputazione a causa del THC cannabinoide, la domanda sorge spontanea. Nel primo studio che ho menzionato, che ha investigato usando un CBME contro un placebo, gli investigatori hanno notato che "Non c'erano effetti avversi significativi sulla cognizione o sull'umore e l'intossicazione era generalmente lieve".

Questo è stato studiato anche altrove. Nel 2018, gli investigatori hanno pubblicato a studia che ha esaminato l'efficacia e la tollerabilità della cannabis per i pazienti con sclerosi multipla. L'idea era di vedere non solo quanto funzionava bene per il mantenimento dei sintomi, ma come influiva sul paziente che lo prendeva. Questo studio ha anche utilizzato una configurazione randomizzata, in doppio cieco, controllata con placebo. I sintomi a cui erano maggiormente interessati erano dolore, spasticità e funzionalità della vescica.

I risultati hanno mostrato risultati significativi per i cannabinoidi che producono sollievo per tutti e tre i sintomi. Sebbene non siano stati osservati effetti avversi gravi, quando si è trattato di tollerabilità, i cannabinoidi hanno mostrato un rischio probabilmente più elevato. Nel complesso, gli investigatori dello studio hanno concluso che i cannabinoidi offrono una certa efficacia e sono sicuri da usare.

Nel futuro

Mentre risposte ferme potrebbero non essere ancora possibili, la ricerca è stata promettente e offre un barlume di luce a coloro che soffrono di sclerosi multipla. Il CBD e la cannabis in generale conservano ancora un bel po 'di mistero in termini di ciò di cui sono effettivamente capaci, ma coloro che lo usano già per aiutare con i loro problemi di spasticità e dolore della SM sembrano sceglierlo se il loro medico lo prescrive o non. E questo sicuramente dice qualcosa.

Fai clic qui per visualizzare la pagina Web originale su Cannabis And the Fight Against Multiple Sclerosis

Lascia un commento

it_ITIT
en_GBEN de_DEDE es_ESES fr_FRFR sv_SESE fiFI it_ITIT