, CBD Oil for Migraines and Headaches: Benefits and Potential Risks, Hempotheka

Il CBD per l'emicrania è una conversazione di tendenza. Il composto, a volte chiamato marijuana medica, è stato reso popolare per la sua efficacia nella prevenzione e nel trattamento del mal di testa debilitante. Ma come funziona? Questo articolo spiega in dettaglio l'uso del CBD nel trattamento dell'emicrania.

Emicrania: una breve panoramica

, CBD Oil for Migraines and Headaches: Benefits and Potential Risks, Hempotheka

L'emicrania costituisce un intenso dolore che pulsa o pulsa fino a un certo punto della testa. Il dolore può essere paralizzante. I sintomi di un'emicrania possono includere nausea, sensibilità alla luce e al suono e vomito. Secondo la Migraine Research Foundation, le emicranie sono il Terza malattia più diffusa in tutto il mondo. Le emicranie colpiscono il 12 percento della popolazione e hanno tre volte più probabilità di manifestarsi nelle donne rispetto agli uomini.

Vari fattori scatenanti possono indurre emicrania tra cui

  • Fatica
  • Cambiamenti ormonali
  • Insonnia
  • Gli odori
  • Luci brillanti

I trigger differiscono da una persona all'altra, così come i sintomi. Alcuni dei malati di emicrania cronica possono prevedere quando si verificherà il dolore lancinante perché vedono un'aura. Tuttavia, questo varia anche tra persone diverse. Per alcuni, l'aura può apparire come linee a zig-zag, perdita temporanea della vista e luci lampeggianti. Altre persone avranno brevi allucinazioni uditive o mal d'orecchi prima o dopo l'inizio dell'emicrania.

Gli attacchi di emicrania di solito vanno oltre il tipico mal di testa e possono durare tra 4 a 72 ore. Inoltre, anche attività banali come stare attorno al rumore o muoversi possono amplificare i sintomi. Gli antidolorifici possono aiutare ad alleviare temporaneamente i sintomi ma possono avere effetti collaterali come il vomito. Riguarda i sintomi e i trattamenti esistenti che il cannabidiolo mostra promettenti.

Olio di CBD ed emicrania

Prima che la cannabis diventasse illegale, la gente la usava storicamente per curare il mal di testa. Il CBD può essere usato per trattare emicranie e mal di testa a causa di come influenza il sistema endocannabinoide del corpo (ECS).

L'ECS è un sistema di regolamentazione che controlla alcuni sentimenti come dolore e appetito. Il sistema produce cannabinoidi. Il corpo ha anche recettori di cannabinoidi che interagiscono con composti come il CBD.

La ricerca ha dimostrato che quando qualcuno ha un'emicrania, il i livelli di Anandamide sono al di sotto della media. I livelli di Anandamide hanno portato a teorie secondo cui l'emicrania risulta da carenze nell'ECS. UN studia condotto dal Dr. Ethan Russo conclude che gli endocannabinoidi naturali possono trattare una varietà di problemi di salute come la fibromialgia e le emicranie croniche.

Vantaggi dell'utilizzo dell'olio di CBD per l'emicrania

La ricerca sull'uso del CBD per l'emicrania è ancora agli inizi a causa dei regolamenti e delle restrizioni alla legalizzazione della cannabis. Tuttavia, alcuni laboratori hanno condotto studi che suggeriscono che il CBD può aiutare alleviare tutte le forme di dolori cronici, comprese le emicranie.

Emicrania cronica e sollievo dal dolore

Nel 2017, i ricercatori del 3rd Presentato il Congresso dell'Accademia Europea di Neurologia studia sull'uso della cannabis per l'emicrania. Nella prima fase della loro ricerca, 48 pazienti con emicrania cronica hanno ricevuto una miscela di due composti. Il primo composto conteneva 19% THC mentre l'altro aveva 9% CBD e nessun THC. I ricercatori hanno somministrato i composti per via orale. Dosi inferiori a 100 mg non hanno influito, ma a 200 mg, le dosi hanno ridotto il dolore di 55%.

La seconda fase dello studio ha esaminato le persone con cefalea a grappolo o emicrania. Ha coinvolto 79 persone che hanno ricevuto dosi giornaliere di 200 mg di THC-CBD utilizzate nella prima fase. L'amitriptilina, un antidepressivo triciclico, era un dosaggio alternativo somministrato in 25 mg. Questo trattamento è continuato per tre mesi e con un follow-up un mese dopo.

La combinazione di THC-CBD ha ridotto gli attacchi di emicrania fino a 40,4% mentre l'amitriptilina ridotta di 40,1%. La combinazione di cannabinoidi ha anche ridotto l'intensità del dolore fino a 43,5%. La maggior parte dei partecipanti con mal di testa a grappolo ha realizzato solo una leggera diminuzione della frequenza e della gravità, ma alcuni hanno visto ridurre il loro dolore di 43,5%. I partecipanti che soffrivano di emicrania sin dalla loro infanzia erano gli unici a sperimentare un calo dell'intensità del dolore.

Alternativa agli oppioidi per il trattamento del dolore cronico

La ricerca indica anche che i ceppi di cannabis CBD e CBD-THC possono trattare pazienti che soffrono di dolore cronico e che desiderano un sostituto per i trattamenti con oppioidi. UN studia pubblicato in Il diario di mal di testa e dolore nel 2018 ha trovato una relazione tra l'uso di CBD per alleviare il mal di testa e l'uso ridotto di oppioidi.

Legalità: il CBD è legale?

A causa delle componenti psicoattive della marijuana tradizionale, la cannabis rimane illegale in alcune parti degli Stati Uniti. A livello federale, divenne il CBD derivato dalla canapa legale ai sensi della legge sul miglioramento dell'agricoltura del 2018. Il CBD derivato dalla cannabis continua a essere classificato come sostanza controllata.

Un numero crescente di Stati ha votato per approvare l'uso del CBD a scopi medicinali. Altri stati lo hanno legalizzato sia per scopi ricreativi che medicinali. Il CBD derivato dalla canapa esiste in un'area ancora più grigia, quindi è necessario verificare con le normative locali per determinarne la legalità.

Come usare l'olio di CBD per l'emicrania?

L'olio di CBD può essere:

Lo svapo può causare più effetti collaterali rispetto a prenderlo per via orale. Pertanto, i principianti potrebbero voler iniziare a ingerirlo. Puoi:

  • Mangia o bevi delizie al CBD
  • Prendere Capsule di CBD
  • Metti alcune gocce di CBD sotto la lingua

Lo svapo è il metodo più efficace per le emicranie gravi. Inoltre, il processo di inalazione fornisce il composto al tuo cervello più rapidamente. Tuttavia, non esiste un metodo o un dosaggio standard per l'assunzione di olio di CBD. Dovresti iniziare con un dosaggio basso o consultare il medico.

Rischi potenziali: ci sono effetti collaterali dell'olio di CBD?

Gli effetti collaterali del CBD sono minimi. Tuttavia, potresti riscontrare:

  • Fatica
  • Sonnolenza
  • Mal di stomaco
  • Cambiamenti di peso e appetito

Anche i test condotti sui topi hanno mostrato tossicità nel fegato.

I rischi associati al cannabidiolo dipendono dal metodo di consumo. Lo svapo, ad esempio, può causare irritazione polmonare, che può causare tosse, respiro sibilante e difficoltà respiratorie. Sarebbe meglio se anche tu controllassi se il CBD può farlo interagire con i farmaci prescritti, come antidepressivi, antibiotici e fluidificanti del sangue.

Conclusione

Il CBD per emicrania e sollievo dal dolore mostra un potenziale molto promettente, ma sono necessarie ulteriori ricerche. Si consiglia di consultare il proprio medico se si verificano emicranie e si desidera provare il CBD. Il medico esaminerà le tue condizioni e ti consiglierà di conseguenza

Fare clic qui per visualizzare la pagina Web originale su Olio di CBD per emicrania e mal di testa: benefici e rischi potenziali

Lascia un commento

it_ITIT
en_GBEN de_DEDE es_ESES fr_FRFR sv_SESE fiFI it_ITIT